LA DIMINUZIONE DEL COMPORTAMENTO IMPULSIVO

Il comportamento impulsivo è l’espressione di comportamenti radicati nell’etografia del cane perchè risultati utili nel corso della filogenesi = comportamenti di retaggio filogenetico:

  1. Gestalt percettive: schemi di costruzione del referto sensoriale
  2. Pattern di risposta: emotivi; Pattern di proposta: motivi
  3. Pattern orientativi: di riorganizzazione delle informazioni ambientali
  4. Operanti, euristiche, prassie: modalità di intervento nelle situazioni
  5. Gesti: espressi per comunicare

Si parla di comportamento impulsivo quando il cane non riesce a confrontarsi con le esperienze acquisite, i comportamenti messi in atto sono inopportuni nel mondo in cui viviamo.

Il comportamento impulsivo riguarda diversi ambiti comportamentali:

  1. Comportamento motivo: proposta comportamentale suscitata in modo diretto dall’impulso e diretta ad una coordinata motivazionale. Per evitare la motività è necessario un lavoro sulle motivazioni, non bisogna inibire ma dare cornici espressive bilanciando le motivazioni utilizzando le controlaterali
  2. Comportamento emotivo: risposte fisiologiche e comportamentali riferibili ad una particolare emozione. Espone il soggetto al bisogno di compensare e anticipare provocando ansia e stress. Nasce da una prevalenza della marcatura della situazione rispetto al significato della stessa; all’emotività si risponde attraverso la defocalizzazione, si lavora sulle emozioni dando al soggetto l’opportunità di ritrovare situazioni di calma e riprendere il controllo
  3. Comportamento procedurale: schema di comportamento molto rigido e poco riferito alla situazione. Automatismo dove il cane ripete in modo meccanico le stesse movenze (stili e abitudini). Si deve lavorare in fase pedagogica sul processo di attaccamento, sul sostegno esperienziale e sulla socializzazione ambientale.
  4. Comportamento derivale o compensativo: espressione di una difficoltà o di un disagio, ridirezione, sostituzione, compulsione, strumentalizzazione, stereotipia. Rappresenta una patologia.
  5. Comportamento mimetico: riproduzione immediata e pre-riflessiva di attività fatte da altri soggetti: contagio emozionale; contagio didattico, individui che vivono assieme assumono un comportamento complementare.

L’impulsività è una carenza legata al fatto che il cane non ha strutturate delle alternative di espressione comportamentale.

Il comportamento riflessivo è l’obiettivo pedagogico di base che propone l’integrazione del cane nell’ecumene e facilita il benessere del cane e la gestione del PO intervenendo sulla relazione.

Favorire il comportamento riflessivo: è indispensabile favorire delle dotazioni cognitive specifiche che non lascino il cane nell’impossibilità/incapacità di fermare i comportamenti impulsivi. Si deve lavorare su composizioni alternative rispetto a quelle impulsive in modo da renderle più evocabili rispetto a quelle impulsive:

  1. Lavorare sulla centripetazione: una scarsa centripetazione porta ad una risposta diretta ed individuale. Un eccesso impulsivo nel cane nasconde un deficit di rapporto, si deve lavorare sulla mediazione per mettere uno stacco tra sollecitazione e risposta = l’azione di risposta va concordata. Anche il riposizionamento abitua il cane a centripetarsi quando è centrifugato, fortificando la strutturazione di alternative
  2. Lavorare sull’autocontrollo: un deficit indebolisce la capacità di frenarsi di fronte ad una sollecitazione. L’autocontrollo fa parte delle metacomponenti ed entra in gioco in tutte le situazioni di concentrazione = negoziare, concordare, allineare, collaborare.
  3. Lavorare sulla calma: una fluttuazione dell’arousal rende il cane più sensibile alla risposta impulsiva, compromette l’attivazione mentale e la centrifugazione esperienziale limitando il range di dotazioni alternative. Si deve lavorare sulla calma, la ricerca olfattiva, i giochi cognitivi, l’attenzione
  4. Arricchire la mente del cane di nuove conoscenze: scarsità di conoscenze, esperienze e competenze facilitano l’espressione impulsiva: non danno alternativa al cane. Il comportamento impulsivo ha un elaborazione schematica con poche alternative; occorre accrescere l’evocabilità dell’alternativa e delle conoscenze per risolvere i problemi: corretto attaccamento, ricchezza del campo esperienziale, ricerca olfattiva, costruzione del patto comunicativo, attività collaborative, S1 e S2, attività referenziali del PO
  5. Povertà delle metacomponenti cognitive: uno scarso esercizio di memoria rende le conoscenze poco evocabili pertanto si è più esposti al comportamento impulsivo. I giochi solutivi che si avvalgono di processi euristici favoriscono la riflessività perché inducono la concentrazione e la focalizzazione sul problema. L’apertura di nuove finestre aiuta a non cadere nell’espressione preriflessiva; importante è la controintuizione, ovvero fare un azione contraria a quella che l’intuito porterebbe a fare. Importanti sono esercizi sulle funzioni logiche, sul modellaggio, shaping; questi aiutano i processi di focalizzazione. La flessibilità è una dote adattiva
  6. Lavorare sulle emozioni: l’impulsività indica disagio che può insorgere per sofferenza del sistema cognitivo. L’eccesso emozionale provoca una forte sollecitazione del sistema mettendolo nelle condizioni di trovare una risposta utile nell’immediato = impulsività. Si deve lavorare evitando la sovasollecitazione e la focalizzazione emotiva: paura, allerta, panico, vigilanza. Si deve sviluppare un orizzonte ampio di motivazioni in modo da evitare il soggetto diventi schiavo di una sola motivazione. Si deve educare le motivazioni in modo da evitare le generalizzazioni = target-contesto.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...